Monthly Archives: ottobre 2015

clothes-travel-voyage-backpack

Viaggiare in Europa…conviene ed è facile!

L’Europa, nonostante la sua estensione e varietà culturale, non è più così difficile da visitare infatti, grazie al mercato unico, si utilizza una sola moneta e questo ha permesso un abbassamento dei costi e l’eliminazione della burocrazia dei cambi di valuta; inoltre, è possibile muoversi più liberamente tra i confini grazie all’abolizione delle maggiori formalità per passaporti e bagagli.

Un valido aiuto per capire cosa serve e come muoversi in UE è scaricabile sul sito eurodesk.it

 

Alcune indicazioni importanti:

DOCUMENTI NECESSARI
Per i cittadini dell’UE
Non ci sono più controlli alle frontiere interne, questo vale per tutti i paesi appartenenti, tranne che per: Bulgaria, Cipro, Croazia, Irlanda, Romania e Regno Unito per i quali come per le frontiere esterne è necessario presentare Passaporto o Carta d’Identità valida per l’espatrio.
Altri paesi che, pur non appartenendo all’UE, non hanno controlli alle frontiere interne sono: Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.

Non è necessario avere un visto per viaggiare nell’UE.
Anche i minori devono avere i loro documenti personali.

Per i cittadini extraUE
È necessario il passaporto!

LA MONETA
Le banconote e le monete possono essere utilizzate in tutti i paesi dell’UE che hanno adottato l’euro e in molti dei loro territori d’oltremare. Nei paesi europei al di fuori della zona euro numerosi alberghi, negozi e ristoranti, in particolare nelle località turistiche, accettano pagamenti in euro oltre che nella valuta nazionale.
Ritirare euro da un distributore automatico di qualsiasi paese dell’UE costa quanto il ritiro nel proprio paese da un distributore appartenente ad una banca diversa dalla propria. Le spese applicate alle operazioni possono però cambiare notevolmente da una banca all’altra.

 

Per tutte le informazioni utili e aggiornate su come spostarsi, sulla situazione sanitaria del Paese che andrete a visitare, sulle norme di sicurezza e eventuali aggiornamenti legati alla situazione politica del Paese, è possibile consultare il sito Viaggiare Sicuri del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.